“Come ben sapete, questo Openair è l’unico luogo rimasto sulla terra in cui c’è ancora vita umana, poiché l’altro giorno il mondo è esploso.
Saprete anche che i concerti sono il solo mezzo di sostentamento che abbiamo, senza il quale saremmo morti.
Purtroppo degli esseri esotici, non si sa se per cattiveria o per scherzo, hanno smontato l’ultimo generatore rimasto e nascosto i pezzi nel bosco. 
Venite a cercarli con noi e a salvare la nostra comunità!”

Ritrovo sabato alle 14h al Black Water.